Biologo nutrizionista a Milano

Alimentazione e prevenzione delle malattie oncologiche

19/01/2023

Si stima che due casi di tumore su tre dipendano dallo stile di vita

Fumo di sigaretta, alcol (anche a dosi minime), alimentazione in generale, sovrappeso e obesità soprattutto, ma anche radiazioni ionizzanti ed esposizioni a raggi UV e inquinamento ambientale, sono i principali fattori di rischio esterni legati allo sviluppo di tumori.

La fibra è uno scudo contro il cancro, in particolare del colon-retto

L’alimentazione gioca un ruolo importante nella prevenzione delle malattie oncologiche. Una dieta ricca di vegetali, frutta, cereali integrali e legumi può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di tumore. In particolare, la fibra alimentare è stata associata a un ridotto rischio di tumore al colon-retto. La fibra è una sostanza presente negli alimenti vegetali che il nostro organismo non è in grado di digerire. Esistono due tipi di fibra: quella solubile, che si dissolve in acqua, e quella insolubile, che non si dissolve. Entrambi i tipi di fibra sono importanti per la salute, ma quella insolubile è particolarmente utile per prevenire il tumore al colon-retto. La fibra insolubile agisce come una spazzola nel tratto digestivo, pulendo le pareti del colon e favorendo la regolarità intestinale. Inoltre, la fibra insolubile aumenta il volume delle feci, facendo in modo che i batteri “buoni” presenti nel colon abbiano più spazio per crescere e proliferare. Ciò può aiutare a prevenire l’accumulo di sostanze cancerogene nel colon. Per aumentare l’apporto di fibra nella propria dieta, si può scegliere di mangiare più frutta, verdura, cereali integrali, legumi e noci. Inoltre è importante bere molta acqua in modo da facilitare il transito intestinale. In definitiva, una dieta ricca di fibra può essere un’arma efficace nella lotta contro il tumore al colon-retto e dovrebbe essere considerata come una parte importante della prevenzione delle malattie oncologiche.